E allora lei rise, era la prima volta che la vedevo ridere,

e tu lo sai bene, Andersson, com’è Jun quando ride, non è che uno può star lì a far finta di niente, se c’è Jun che gli ride la davanti è chiaro che uno finisce per pensare se io non bacio questa donna impazzirò. E io pensai: se non bacio questa ragazza impazzirò. [Baricco, Castelli di Rabbia]

Perchè è così che ti frega la vita.

Ti piglia quando hai ancora l’anima addormentata e ti semina dentro un’immagine, o un odore, o un suono che poi non te li togli più. E quella lì era la felicità. Lo scopri dopo, quando è troppo tardi.E già sei, per sempre, un esule: a migliaia di chilometri da quell’immagine, da quel suono, da quell’odore. Alla deriva. [Baricco, Castelli di … Continua a leggere

Perchè c’era qualcosa, tra quei due, qualcosa che in verità doveva essere…

un segreto, o qualcosa di simile. Così era difficile capire ciò che si dicevano e come vivevano, e com’erano. Ci si sarebbe potuti sfarinare il cervello a cercar di dare un senso ai loro gesti. E ci si poteva chiedere perché per anni e anni. L’unica cosa che spesso risultava evidente era che in quel che facevano e in quello … Continua a leggere